PIANIFICAZIONE E PAESAGGIO DELLA SARDEGNA
sardegnaterritorio  ›  agenda  ›  convegni e conferenze  ›  conferenza paal
Conferenza PAAL
Si è svolta il 17 e 18 aprile presso il parco tecnologico di Pula (CA) la seconda conferenza su Pubblica amministrazione aperta e libera: dalle tecnologie aperte alla libera circolazione dei contenuti digitali.
Oggetto principale della conferenza sono state le pubbliche amministrazioni, e la loro capacità di produrre contenuti immateriali in una vastissima gamma di settori. Si tratta del più imponente insieme di informazioni pubbliche presente nel nostro paese. L’utilizzo di tale patrimonio sia da parte dei cittadini, sia da parte delle imprese è limitato da vincoli di tipo tecnologico e di tipo organizzativo e normativo. Spesso, infatti, l’informazione è considerata dalle amministrazioni pubbliche, ed in particolare dalle amministrazioni centrali dello stato, un patrimonio riservato. Ma la pubblica amministrazione non è soltanto un erogatore di servizi. È anche il soggetto attuatore di politiche pubbliche che assumono esplicitamente il tema dello sviluppo di contenuti digitali liberi e aperti come obiettivo da raggiungere nell’ambito di specifici progetti.

Durante l'evento sono state presentate le più significative esperienze in corso di realizzazione da parte di amministrazioni pubbliche locali, Università e centri di ricerca sull’uso di soluzioni opensource e sulla condivisione delle informazioni pubbliche con cittadini e imprese. Particolare attenzione è stata dedicata alla natura dei contenuti resi fruibili, alla qualità e disponibilità di tecnologie aperte, all'evoluzione della normativa sul diritto d'autore, all'utilizzo in ambito pubblico di licenze creative commons.

La Regione Sardegna ha partecipato con un contributo dell’Assesore agli Affari generali Massimo Daddea dal titolo “Una proposta di legge per l’open source e formati aperti” .

Di particolare interesse inoltre l’intervento “Informazione geografica pubblica, aperta e libera” tenuto da Paolo Cavalini rappresentante della GFOSS.it - l'Associazione italiana per l'informazione geografica libera.

I Lavori si sono conclusi con l'intervento di Stefano Rodotà dell'Università degli studi La Sapienza di Roma.

Link utili:
- PAAL 2008 (sito ufficiale)
- consulta il programma