PIANIFICAZIONE E PAESAGGIO DELLA SARDEGNA
sardegnaterritorio  ›  agenda  ›  leggi e delibere  ›  attuazione piani strategici: contributi ai comuni
Attuazione piani strategici: contributi ai Comuni
Definiti i criteri e le modalità di assegnazione dei finanziamenti per gli interventi previsti nei piani strategici.
In attuazione delle previsioni dell’art. 5.3 della legge regionale n. 3 del 7 agosto 2009, la Giunta regionale ha definito, con la delibera 45/5 del 6 ottobre 2009, i criteri e le modalità di assegnazione di contributi per la redazione di studi di fattibilità e per la progettazione preliminare delle opere di maggior impatto economico-sociale previste nei piani strategici.

Per l’annualità 2009 l'ammontare complessivo dei finanziamenti attribuibili è pari a € 2.350.000.

Possono beneficiare del contributo i Comuni che, nel corso della programmazione 2000-2006, sono stati destinatari di un finanziamento per la redazione del piano strategico e che hanno provveduto alla sua approvazione, o vi provvedano entro l'imminente data di pubblicazione dell’invito a presentare proposte.
I Comuni che nella programmazione 2000-2006 hanno avuto il finanziamento per i Piani Strategici e che perciò, nel rispetto di tutti i requisiti previsti, possono presentare istanza sono i seguenti: Alghero, Assemini, Cagliari, Capoterra, Carbonia, Castelsardo, Decimomannu, Elmas, Iglesias, La Maddalena, Lanusei, Maracalagonis, Monserrato, Nuoro, Olbia, Oristano, Porto Torres, Pula, Quartu Sant'Elena, Quartucciu, Sanluri, Sarroch, Sassari, Selargius, Sennori, Sestu, Settimo San Pietro, Sinnai, Sorso, Stintino, Tempio Pausania, Tortolì, Villa San Pietro, Villacidro.

La concessione dei contributi a favore dei Comuni consentirà di definire un insieme di progetti caratterizzati da forte rilevanza strategica, in grado di concretizzare adeguatamente le strategie delineate con il processo di pianificazione strategica.

Criteri di assegnazione delle risorse
I contributi saranno assegnati sulla base dei seguenti criteri:
- impatto economico-sociale dell’opera da valutare con riferimento al fatto che l’intervento proposto è giustificato in relazione ai problemi socioeconomici del contesto di riferimento; è complementare o sinergico rispetto ad altre iniziative in corso; è efficace con riferimento agli obiettivi che intende perseguire;
- significatività del contributo finanziario apportato dal soggetto proponente;
- significatività e livello di coerenza del progetto con le strategie regionali;
- coerenza delle operazioni con gli strumenti della programmazione unitaria;
- rilievo sovralocale dell’opera rispetto alla visione sistemica del territorio/città evidenziata nel piano strategico.

Modalità di accesso ai finanziamenti
Con un successivo invito a presentare proposte saranno ulteriormente precisati i tempi e le modalità di presentazione delle proposte: i Comuni interessati ad accedere alle risorse dovranno presentare domanda di ammissione ai contributi, sottoscritta dal legale rappresentante, corredata di una scheda progetto che descrive l'opera e ne specifica l'impatto socio-economico e del relativo quadro economico.

Consulta la delibera