PIANIFICAZIONE E PAESAGGIO DELLA SARDEGNA
sardegnaterritorio  ›  urbanistica  ›  anagrafe immobiliare  ›  i dati territoriali
I dati territoriali
 
info
La componente cartografica riveste un ruolo chiave nel processo di formazione dell’Anagrafe Immobiliare. A tal fine, il Servizio Informativo Territoriale Regionale ha condotto diverse azioni volte alla realizzazione delle diverse banche dati regionali che costituiscono la base conoscitiva necessaria per attuare il progetto.
Le principali banche dati cartografiche a livello regionale sono:
- Database topografico in scala 1:10.000 per tutto il territorio
- Database topografico in scala 1:2000 per un insieme di comuni
- Ortofoto
- Cartografia e censuario catastale
- Piano paesaggistico regionale
- Cartografia tematica

Di particolare interesse è la conversione della carta tecnica regionale e comunale in un DB geografico multi precisione, in cui coesistono geometrie aventi differente scala. Sono state inoltre acquisite immagini satellitari e ortofoto digitali a grande risoluzione, integrate ed arricchite da rilievi realizzati con il laser scanner, attraverso i quali sono realizzati il DTM (Modello digitale del terreno) e il DSM (Modello digitale degli edifici) che forniscono informazioni utili per l’analisi delle trasformazioni del territorio.

Le banche dati catastali sono state realizzate a seguito di un protocollo d’intesa con l’AdT. Questo ha portato all’acquisizione in formato vettoriale di oltre 9000 mappe catastali della Sardegna e al loro parziale allineamento con la banca dati censuaria. I dati prodotti sono entrati in conservazione presso la banca dati dell’AdT. Infine la stessa Agenzia ha proceduto alla trasformazione delle mappe catastali dal sistema Cassini-Soldner a quello Roma40-Gauss-Boaga, certificando così le mappe riproiettate. Mediante il sistema di interscambio SIGMA TER i dati catastali sono resi disponibili presso l’infrastruttura dati del SITR.

Per quanto riguarda la cartografia tematica è stato ampliato il patrimonio di dati territoriali, grazie ai progetti che hanno portato all’acquisizione della carta dell’uso del suolo e della carta geologica.